Associazione Culturale "Orsa Minore"
"CRISIS" e non mi tornano i conti con la felicità PDF Stampa E-mail

Locandina_bianca_per_sito

 

video_thumb

Spesso al teatro si giunge per caso. A volte per educazione familiare, altre per vocazione, più di frequente per curiosità o per fare nuove amicizie, per mettersi alla prova, per divertirsi.

Ciò che si è vissuto può restare un'esperienza che si ricorda con piacere, può far sbocciare una passione, ma fare teatro e viverlo appieno può anche trasformarsi nell'aspirazione della propria vita, in una necessità.

Noi dell'Orsa Minore abbiamo provato sulla nostra pelle che il teatro, quando ti entra dentro, ti possiede e ti rende suo complice. Con esso si stabilisce un legame che si può allentare, ma mai spezzare. Il teatro è un inesauribile rompicapo, un gioco di materiali, incastri, stoffe, corpi, suoni, voci, luci, intenzioni, significati.

In mezzo a tutti i luoghi in cui siamo trascinati ed in cui camminiamo, corriamo, ci muoviamo, senza nemmeno accorgerci del tempo che scorre, dandoci per scontati, in teatro si riacquista la consapevolezza del proprio corpo che si muove, del tempo, del respiro.

Il teatro è quel luogo che sa di chiuso, di polvere e di legno in cui ti affacci da ragazzo, che ti insegna a conoscere, controllare e guidare il tuo corpo e le tue emozioni.

Per l'Orsa Minore il teatro è un luogo magico, in cui è concesso essere altro da se stessi, eppure reale, ove è possibile ritrovare la propria identità, offrendo al personaggio che si interpreta il proprio vissuto.

Il nostro teatro è onesto, sincero. Esso non si perde in chiacchiere, ma si concentra sul lavoro, non è pigro o indolente, ma è pronto al sacrificio. È un teatro di pancia e di terra e di carne e di sangue.

Non è statico, autoreferenziale o legato a dogmi e cliché. Al contrario, è sperimentazione, è un continuo rinnovarsi senza vergogna o paura di sbagliare, avventurandosi anche per sentieri non battuti. È un teatro che riesce a stupire chi guarda, ma mai come stupisce chi lo fa; un teatro a cui ci si può affidare, in cui "si lascia avvenire" e in cui si ringrazia con riconoscenza per ciò che è avvenuto.

Il teatro per l'Orsa Minore non giudica e non è mai didascalico, alle volte intrattiene, altre diverte o emoziona col riso o col pianto, più spesso racconta e si mette al servizio di chi non ha voce per denunciare l'ingiustizia e la corruzione, ciò che la società tende a reprimere e nascondere.

Il nostro teatro è generoso, appassionato, vive, rischia, si mette in gioco, può trovare consenso, contestazione o indifferenza. Esso è un'altalena di successi e fallimenti. Mai uguale a se stesso, è sempre un arricchimento, un modo per riflettere sui problemi, cercare stimoli, migliorare e trasmettere qualcosa di nuovo. Col teatro si esce allo scoperto, ci si confronta con gli altri, si dialoga, ci si racconta, ci si ascolta, si capisce noi stessi.

Per noi il teatro offre nuovi punti di vista, che risveglino i sensi addormentati delle persone, che regalino occhi nuovi per vedere la vita, spesso nascosta dietro i vetri opachi del quotidiano e dell'assuefazione.

Per noi questo è il teatro, condividere tutto questo è essere una Compagnia.

 

Prossimi Appuntamenti

Nessun evento

Guestbook

Vuoi lasciarci un messaggio, un commento oppure un consiglio?
Accedi al Guestbook

Diventa Socio

Associati per patecipare alle attività dell'Associazione ed assistere agli spettacoli Ulteriori informazioni >>